Cucina Tradizionale / Basilicata


LA CUCINA DELLA BASILICATA

Terra forte ed aspra, natura selvaggia cui l’uomo deve contendere ogni palmo di suolo produttivo, la Basilicata si esprime con le abitudini montanare dei suoi figli. Ecco dunque in cosa consiste la gastronomia di questa gente che vive e si nutre di pasta condita in cento maniere diverse, ma tutte caratterizzate da sapori decisi e piccanti: trionfano il peperoncino rosso, che incontriamo a grappoli appeso ai balconi ad essiccare, il caciocavallo, formaggio generoso e dal gusto forte, i pomodorini selvatici, nei quali ogni goccia di succo è un’esplosione di sapore e di profumo, e poi funghi, peperoni dolci, melanzane, fave, lenticchie, cardi e cicoria. La carne è una presenza rara e preziosa nella cucina della Basilicata e quando l’incontriamo essa è rappresentata da agnello e montone, qualche selvatico e qualche maiale che qui pascola libero sui brulli monti insieme alle greggi di ovini.