Cucina Tradizionale / Sicilia


LA CUCINA DELLA SICILIA

La Sicilia è sempre stata il « ponte » fra le culture mediterranee e la penisola e molti cibi oggi presenti in Italia sono passati per quest’isola che li ha poi divulgati. Così la pasta, il riso, lo zafferano, lo zucchero, molti agrumi e quasi tutte le droghe introdotte in Sicilia dagli Arabi e che da qui hanno raggiunto la penisola. La pasta trionfa con mille accostamenti, alcuni un po’ azzardati ma alla fine sempre indovinati, quali la pasta con le sarde, con le melanzane, con le zucchine fritte, con la ricotta salata, con le seppie, con i peperoni, con il tonno e così via. Le verdure trovano l’accordo più gustoso nelle caponate, nelle varie forme ripiene e negli agrodolce. La pescosità delle coste sicule ha favorito e stimolato la fantasia delle cuoche isolane che si è sbizzarrita in infinite variazioni gustosissime quali le braciole di tonno alla mollica, le alici all’arancia, una specie di zuppa di pesce con semolone detta cuscusù con evidente etimologia araba, le sarde a beccafico ripiene, l’agghiotta di pesce spada e tante tante zuppe di pesci e molluschi.

Le carni, fra le quali primeggiano gli ovini, sono sempre cotte con verdure ed erbe aromatiche. Molto spazio la cucina siciliana riserva ai dolci, fra i quali ricordiamo i famosi cannoli ripieni, la squisita cassata, la pignolata, la pizzicata, il torrone e numerosi dolcetti di pasta di mandorle, gelati e granite.