Biferno

Rosso; Rosato; Bianco
II profumo caratteristico; sapore secco. Grad. ll,5°per rosso e rosato; 10,5° per il bianco. Il rosso può fregiarsi della qualifica “Riserva” se ha 3 anni, almeno di invecchiamento e grad. 13°. La zona di produzione interessa la provincia di Campobasso.
Vitigni: per il rosso e rosato Montepulciano per il 60-70%, Trebbiano toscano per il 15-20% e Aglianico per il 15-20%, oltre ad altri vitigni a frutto bianco o nero non aromatici, per una percentuale massima del 5%; per il bianco Trebbiano toscano per il 65-70%, Bombino bianco per il 25-30% e Malvasia bianca per il 5-10%. Come servirli: vini da tutto pasto, il Biferno “Riserva” si sposa con carni rosse, arrosti, selvaggina, 20 °C.

Montepulciano d’Abruzzo

Vino rosso di colore rosso rubino, appena sfumato di viola; profumo vinoso, gradevole; sapore asciutto, sapido, morbido, appena tannico, di nerbo. Grad. 12°. Se invecchiato almeno 2 anni può fregiarsi della qualifica di “Vecchio”. Può essere prodotto anche come “Cerasuolo”, in tal caso viene abbreviato durante la fermentazione il contatto del mosto con le bucce, in modo che il vino assuma, appunto, il caratteristico colore. La zona di produzione interessa numerosi comuni in provincia di Chieti, l’Aquila, Pescara, Teramo.
Vitigni: per un minimo di 85% Montepulciano d’Abruzzo e per il rimanente Sangiovese. Come servirlo: a 18 °C con brasati, bolliti, arrosti, pollame nobile, formaggi a pasta secca. Il Montepulciano d’Abruzzo “Vecchio” va servito a 20 °C stappando la bottiglia 2 ore prima di mescere. Il Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo si serve a 15 °C con antipasti, pastasciutte.

Trebbiano d’Abruzzo

Vino bianco di colore paglierino; profumo delicato; gusto asciutto, sapido, armonioso. Grad. 11,5°. Invecchiamento obbligatorio 4 mesi. La zona di produzione interessa numerosi comuni delle province di Chieti, l’Aquila, Pescara, Teramo. Vitigni: per 85% almeno Trebbiano d’Abruzzo e/o Trebbiano toscano, il rimanente, per un massimo del 15%, Malvasia toscana, Malvasia del Chianti, Cococciola, Passerina, Biancame.
Come servirlo: da pronta beva, a 8-10 °C con grigliate di mare, antipasti di mare, Crostacei.