Le ricette delle feste Natale I piatti d’apertura

Le ricette delle Feste

Stupite e deliziate i parenti e gli amici che trascorreranno le feste riuniti intorno alla vostra tavola con tanti piatti gustosi e prelibati! Tra le molte ricette di antipasti, primi, piatti di carne e di pesce, contorni e dessert , potrete scegliere quelle più adatte ai gusti dei vostri ospiti, certi di accontentare anche i palati più raffinati. E, per non sbagliare….. in questa preziosa raccolta trovererete suggerimenti sugli abbinamenti dei piatti per otttenere menu equilibrati e di grande successo!

da Volume Le ricette delle Feste DeAgostini

INDIVIA CON MOUSSE DI FORMAGGIO

Tempo di esecuzione 20′ oltre il tempo di riposo
Ingredienti per 4 persone
1 cespo piccolo di indivia belga
200 g di formaggio robiola freschissimo
1 mazzetto di basilico
1 mazzetto di prezzemolo
Qualche filo d’erba cipollina
5 cucchiai di olio d’oliva extravergine
2 cucchiai di aceto
Sale e pepe
Attrezzatura particolare
Tasca da pasticceria con bocchetta dentellata

Privare l’indivia della parte finale del torsolo, staccare delica¬tamente le foglie, lavarle, scolarle e asciugarle.
• Preparare la crema di formaggio. In una ciotola lavorare, con un cucchiaio di legno, la robiola fino a renderla spumosa; aggiungere a filo l’olio, mescolando continua¬mente; unire poi l’aceto e un pizzico di sale e di pepe. Aggiungere infine il basilico, il prezzemolo e l’erba cipollina, lavati e tritati, e mescolare finché saranno ben amalgamati.

• Conservare la mousse di formaggio in frigorifero per almeno 2 ore.
• Toglierla dal frigorifero, porla nella tasca da pasticceria e distribuirne un cordoncino sulle foglie
di indivia. Adagiare le foglie con la mousse sul piatto di portata e decorarle, a piacere, con pomodori a dadini o insalatina fresca di stagione e servire.

TACCHINO TONNATO

Tempo di esecuzione 1 h e 20′

Ingredienti per 4 persone
600 g di fesa di tacchino
100 gdi tonno sott’olio
1/2 cipolla
2 filetti di acciughe
1 foglia di alloro
1 bicchiere di vino bianco secco
6 cucchia! di olio d’oliva extravergine
Il succo di 1 limone
1 cucchiaino di capperi
Sale e pepe
Per decorare
2 o 3 cetriolini sott’aceto
3 patate
1/2 cucchiaio di capperi

Sbcciare le patate, tagliarle a cubetti e farle lessare in acqua salata. Scolarle e farle raffreddare.
• Sbucciare la cipolla, affettarla finemente e disporla sul fondo di una casseruola.
• Salare e pepare la fesa di tacchino, legarla con uno spago mda cucina (per tenerla in forma durante la cottura) e adagiarla sulle fettine di cipolla.
• Aggiungere il tonno e le acciughe scolati dall’olio di conservazione e tagliati a pezzetti, la
foglia di alloro, il vino bianco e 3 cucchiai di olio d’oliva. Porre il recipiente su fuoco moderato e far cuocere per 30 minuti circa, rigirando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno. A cottura
ultimata far restringere, se necessario, il sugo di cottura e far raffreddare completamente la carne.
Tagliarla quindi a fette sottili.
• Versare tutto il fondo di cottura nel frullatore, aggiungere il succo di limone, l’olio rimasto, i capperi e frullare fino a ottenere una crema densa e liscia. Adagiare la salsa sul piatto di portata e disporvi le fette di tacchino; infine aggiungere i cubetti di patate e decorare con alcuni capperi e cetriolini sott’aceto. Tenere in frigorifero fino al momento di servire.
È consigliabile togliere per tempo il tonno dalla scatoletta metallica e scolarlo accuratamente.

INSALATA DI CAPPONE IN AGRODOLCE

Insalata di cappone in agrodolce. Tagliare a rondelle il petto di cappone cotto e raffreddato (1); spuntare i fagiolini e dividerli a pezzetti (2); condire le verdure con olio, aceto, sale e pepe emulsionati (3); disporre l’insalata, le rondelle di cappone e gli altri ingredienti sul piatto di portata (4).

Tempo di esecuzione 30′
Ingredienti per 4 persone
1 petto di cappone del peso di circa 350 g
1 cucchiaio di uvetta sultanina
1 cucchiaio di chicchi di melagrana
1 cucchiaio di pinoli
100 g di fagiolini freschi
150 g di insalata mista di stagione
4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
2 cucchiai di aceto di vino
Sale e pepe
Per il brodo
1 carota
1 gambo di sedano
1/2 cipolla
Sale

Raschiare la carota, pulire il sedano e la cipolla; lavarli, metterli in una casseruola con mezzo litro d’acqua; porre il recipiente sul fuoco, portare a ebollizione, abbassare la fiamma e far bollire per 15 minuti circa.
• Aggiungere il petto di cappone e continuare la cottura per altri 15 minuti a fuoco dolce senza far raggiungere l’ebollizione (la temperatura del brodo si manterrà così a circa 90 °C). Scolare il petto di cappone, farlo raffreddare e tagliarlo a rondelle dello spessore di un centimetro.
• Nel frattempo, spuntare i fagiolini, lavarli e farli cuocere in acqua salata in ebollizione per 8 minuti circa. Scolarli, tagliarli a pezzetti della lunghezza di 3 centimetri e metterli in una terrina.
• Mondare e lavare accuratamente l’insalata, asciugarla delicatamente con un canovaccio pulitissimo,
tagliarla a listarelle e aggiungerla ai fagiolini nella terrina.
• In una ciotola battere con una forchetta l’olio, l’aceto, il sale e pepe, emulsionando il tutto delicatamente.
• Con la metà del composto preparato condire l’insalata e fagiolini e disporli nel piatto di portata. Distribuirvi sopra l’uvetta sultanina, i chicchi di melagrana, pinoli e infine le rondelle e cappone. Irrorarli con il condimento rimasto e servire l’insalata e cappone in agrodolce fredda.

Conosciuto fin dai tempi d( Gonzaga, questo piatto vien ancora oggi preparato nelle famiglie mantovane. In mancanz del cappone può essere utilizzati il petto di pollo. Un sapore più accentuato si potrà ottenere utilizzando brodo di pollo già preparato in precedenza. Il tempo d cottura indicato è inteso per fagiolini di dimensione media.

FILETTI DI STOCCAFISSO MARINATI

Tempo di esecuzione 20′ oltre il tempo di riposo

Ingredienti per 4 persone
400 g di filetti di stoccafisso un poco spessi, già ammollati in acqua fredda
6 cucchiai di olio d’oliva extravergine
3 cucchiai di succo di limone
150 g di pomodori maturi e sodi
1 costa di sedano
80 g di peperone verde
1 scalogno
1 mazzetto di prezzemolo
50 g di olive nere dolci snocciolate
Sale e pepe appena macinato
Far scottare per un minuto i pomodori in un pentolino con acqua salata in ebollizione; scolarli, privarli della pelle e dei semi; tagliarli a cubetti, metterli in un colino e farli scolare per almeno 15 minuti.
• Pulire il sedano privandolo dei filamenti, lavarlo e tagliarlo a listarelle; pulire il peperone verde eliminando il picciuolo, i semi e i filamenti interni, lavarlo e tagliarlo a listarelle; sbucciare lo scalogno, lavarlo e tagliarlo a rondelle sottili.
• Lavare i filetti di stoccafisso, scolarli e asciugarli con un canovaccio pulito. Adagiarli sopra un
tagliere e, con un coltello molto affilato a lama sottile, tagliarli trasversalmente nel senso delle fibre, ottenendo fettine molto sottili.
• Irrorare con un cucchiaio di succo di limone un piatto fondo, distribuirvi le fettine di stoccafisso
e irrorarle con il succo di limone rimasto. Farle riposare in luogo fresco per 30 minuti circa avendo
cura di rigirarle delicatamente 3 o 4 volte.
• Versarvi sopra l’olio d’oliva e far riposare i filetti, di nuovo, per altri 10 minuti rigirando le fettine per un paio di volte.
• Aggiungere infine in modo armonico i cubetti di pomodoro, le listarelle di peperone e sedano, le rondelle di scalogno, le olive nere e il prezzemolo tritato; insaporire con una presa di sale e un pizzico di pepe appena macinato, passare nuovamente in frigorifero la preparazione e tenervela fino al momento di servire.

FAGOTTINI DI SPINACI E GAMBERETTI

Tempo di esecuzione 25′

Ingredienti per 4-6 persone
18-20 foglie di spinaci piuttosto grandi
18 code di gamberetti
80 g di burro
1 cucchiaio di capperi
2 filetti d’acciuga sott’olio

Lavare accuratamente gli spinaci, farli scottare per 30 secondi in acqua salata in ebollizione, scolarli, versarli sopra un canovaccio, asciugarli delicatamente e distenderli.
• Far cuocere i gamberetti per 4 minuti in acqua salata in ebollizione; scolarli, sgusciarli e tenerli da parte.
• Tritare finemente i capperi e i filetti d’acciuga, metterli in una ciotola con il burro, ammorbidilo
a temperatura ambiente, e lavorarli con un cucchiaio di legno
finché saranno ben amalgamati.
• Stendere sopra le foglie di spinaci un leggero strato di burro alle acciughe e capperi, adagiare
all’estremità di ogni foglia una coda di gamberetto e avvolgerla formando i fagottini. Tenerli in
frigorifero fino al momento di servirli.

ROTOLO DI SALMONE MARINATO

Tempo di esecuzione 20′ oltre il tempo di riposo

Ingredienti per 4 persone
600 g di filetto di salmone
200 g di foglie di spinaci
1 pomodoro maturo e sodo
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 limone Sale e pepe

Pulire gli spinaci e farli scottare per un minuto in acqua salata in ebollizione; scolarli sopra un canovaccio e asciugarli.
• Tagliare il salmone a fette nel senso della larghezza, se il filetto è spesso, oppure a scaloppe tagliandole in senso trasversale.
• Adagiare le fette, ben accostate, sopra un foglio di pellicola trasparente; spennellarle con succo di
limone, coprirle con un altro foglio di pellicola e batterle leggermente ottenendo uno strato uniforme,
• In una ciotola versare l’olio, il succo di limone, il sale, il pepe e batterli con una forchetta finché gli ingredienti saranno ben amalgamati; unirvi un pizzico di buccia di limone grattugiata.
• Spennellare abbondantemente il salmone con la salsa preparata, stendervi sopra le foglie di spinaci
e spennellare anch’esse con la salsa. Arrotolare il salmone nel senso della lunghezza aiutandosi
con la pellicola; richiudere il rotolo nella pellicola stessa e farlo riposare in frigorifero per almeno 12 ore.
• Al momento di servire, tagliare il rotolo di salmone a rondelle, decorarle con il pomodoro privato
dei semi e diviso a pezzetti e accompagnarle eventualmente con un’insalatina fresca di stagione.

SFORMATINI DI GAMBERETTI

Tempo di esecuzione 50′ oltre il tempo di riposo

Ingredienti per 4 persone
400 g di code di gamberetti
2 dl di latte
2 uova
1 mazzetto di erba cipollina
1 noce di burro per gli stampini
Sale e pepe
Per la salsa
300 g di pomodori maturi e sodi
1/2 cucchiaino di senape
3cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 cucchiaio di succo di limone
Sale e pepe appena macinato

Sgusciare le code di gamberetti, lavarle e asciugarle con un canovaccio e tagliarle a pezzetti piccoli.
• In una ciotola versare il latte, aggiungere le uova, l’erba cipollina tritata, un pizzico dì sale e
pepe; batterli leggermente con una forchetta, amalgamando bene
gli ingredienti. Aggiungere infine le code di gamberetti, incorporarle al composto e versarlo negli
stampini imburrati, avendo cura d mescolarlo continuamente.
• Far cuocere a bagnomaria in forno preriscaldato a 180 “C per 25-30 minuti.
• Nel frattempo preparare la salsa. Far scottare per un minuto pomodori in un pentolino con acqua salata in ebollizione, scolarli, privarli della pelle e dei semi e tritarli grossolanamente
Metterli in un colino e farli colai per almeno un’ora.
• Al momento di servire la salsa frullare i pomodori assieme al senape, all’olio, al succo di limone
e a un pizzico di sale e pepe.
• A cottura ultimata, togliere gli sformatini dal forno; passarvi lama di un coltellino tutt’attorno
capovolgerli sul piatto di portata.
Servire gli sformatini caldi tiepidi accompagnandoli con salsa di pomodoro.

TERRINA DI TROTE E SALMONE

Tempo di esecuzione Ih e 20′ oltre il tempo di riposo

Ingredienti per 6-8 persone
3 trotelle da 250 g circa ciascuna (oppure 6 filetti di trota)
350 g di filetto di salmone
100 g di panna
1 albume d’uovo
1 cucchiaio di pistacchi
1 piccolo tartufo nero
1 mazzetto di prezzemolo
1 mazzetto di erba cipollina
Sale e pepe appena macinato
Attrezzatura particolare . 2 fogli di carta vegetale

Pulire e squamare le trotelle, privarle della lisca, ricavarne dei filetti lasciandovi attaccata la pelle. Batterli leggermente tra due fogli di carta vegetale inumiditi affinchè la polpa si appiattisca un poco senza rompersi; salarli e peparli.
• Foderare, con una parte dei filetti, una terrina rettangolare imburrata, sovrapponendoli leggermente.
• Far scottare, per un minuto, i pistacchi in acqua bollente, scolarli e privarli della pelle. Tagliare
a dadini il tartufo.
• Tritare finemente il filetto di salmone, aggiungervi l’albume, un pizzico di sale e pepe appena macinato; mescolare bene; porre il composto in frigorifero e farlo riposare per almeno 40-50 minuti.
• Toglierlo dal frigorifero e aggiungervi, molto lentamente, la panna fredda, incorporandola con
un cucchiaio di legno, e unire, infine, i pistacchi, i cubetti dim tartufo, il prezzemolo e l’erba
cipollina tritata. Mescolarli delicatamente e distribuire il composto nella terrina foderata con i filetti.
• Richiudere il composto con i filetti di trota rimasti. Porre la terrina in forno preriscaldato a 180 °C e far cuocere per 30-40 minuti circa. Sformare la terrina sul piatto di portata e servirla a fette, calda o tiepida.

INSALATA DI SCAMPI E ASPARAGI

Insalata di scampi e asparagi. All’acqua e alle verdure in ebollizione aggiungere gli scampi (1); eliminare la parte dura degli asparagi e pelarli (2); tagliare I gambi a rondelle e farle asciugare un poco in una padella antiaderente (3).

Tempo di esecuzione 35′

Ingredienti per 4 persone
16 asparagi
400 g di code di scampi
1 cespo di insalatìna di stagione
4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
2 cucchiai di succo di limone
1/2 gambo di sedano
1/2 carota
1/2 cipolla
1 foglia di alloro
Sale e pepe appena macinato

Pulire il sedano, spuntare e pelare la carota, sbucciare la cipolla e tagliarla a fette, lavare le verdure e metterle in un tegame, aggiungere un litro abbondante d’acqua e la foglia di alloro.
• Portare a ebollizione, aggiungere il sale e il pepe e far bollire per 15 minuti. Unire gli scampi lavati, farli cuocere per 4 minuti, scolarli, farli raffreddare completamente e sgusciarli.
• Eliminare la parte più dura degli asparagi, pareggiarli, pelarli con il pelapatate, lavarli; staccare le punte, dividere il resto del gambo a rondelle e farli cuocere a vapore per 5-7 minuti, tenendoli piuttosto al dente. Scolarli e far asciugare un poco le rondelle in una padella antiaderente.
• Mondare l’insalata, lavarla e asciugarla delicatamente con un canovaccio.
• Distribuire sopra il piatto di portata l’insalata, adagiarvi sopra armonicamente le code di scampi
e le punte di asparagi e mettervi al centro le rondelle.
• In una ciotolina battere insieme, con una forchetta, l’olio d’oliva, il succo di limone, una presa di sale e un pizzico di pepe appena macinato. Emulsionare gli ingredienti, condire l’insalata di scampi e
asparagi e servirla in tavola.

 

CARPACCIO DI PESCE SPADA

Tempo di esecuzione 15′ oltre il tempo di riposo

Ingredienti per 4 persone
300 g di filetto di pesce spada
1 mazzetto di crescione
8 granelli di pepe nero
8 granelli di pepe verde liofilizzato
1 di di olio d’oliva extravergine
Sale
Per guarnire
Qualche granello di pepe rosa
Qualche granello di pepe verde
Lavare il pesce spada e asciu¬garlo. Metterlo in una ciotola, cospargerlo con i granelli di pepe nero e di pepe verde spezzettati e un pizzico di sale; lasciarlo riposare per 12 ore in frigorifero.
• Togliere la ciotola dal frigorifero, eliminare tutto il pepe e irrorare il filetto di pesce con l’olio d’oliva. Porlo di nuovo in frigorifero per 24 ore, rigirandolo di tanto in tanto.
• Al momento di servire, mondare il crescione, lavarlo con cura, scolarlo, asciugarlo e distribuirlo
sul piatto di portata; adagiarvi sopra il filetto di pesce spada, scolato e tagliato in sbieco a fette
sottilissime. Cospargere le fette con i granelli di pepe rosa e di pepe verde spezzettati e irrorare il
tutto con un poco di olio della marinata.

INSALATA TIEPIDA DI MARE

Tempo di esecuzione 25′

Ingredienti per 4 persone
300 g di calamari
200 g di gamberi
4 piccoli scampi
1 limone
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
1 peperoncino
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
Sale e pepe in grani

Dividere il limone in due parti: . spremerne metà e tenerne da parte il succo; tagliare a fettine l’altra metà.
• Privare i calamari della pellicina nera e delle interìora, lavarli ripetutamente sotto l’acqua corrente e dividerli ad anelli. Pulire i gamberi, privarli del guscio mantenendo la codina.
• Pulire gli scampi, privarli della membrana inferiore incidendola ai lati con le forbici; lasciarli interi con la testa attaccata. Lavare gli scampi e i gamberi; scolarli e asciugarli.
• Porre sul fuoco un tegamed’acqua, aggiungere le fettine di limone, 2 rametti di prezzemolo, 2
granelli di pepe e un pizzico di sale. Portare a ebollizione, unire gli anelli di calamari, gli scampi, i gamberi e farli cuocere per 3-4 minuti.
• Lavare il prezzemolo rimasto, sbucciare l’aglio e tritarli finemente con il peperoncino.
• Versare il succo di limone in una ciotola, unirvi il sale e mescolare finché sarà sciolto; aggiungere il trito di prezzemolo, aglio e peperoncino, mescolare di nuovo e infine incorporarvi l’olio battendo
leggermeme gli ingredienti con una forchetta finché saranno ben amalgamati.
• Scolare i calamari, gli scampi e i gamberi. Disporli su un piatto di portata e versarvi sopra la salsapreparata.
Servirli in tavola caldi o tiepidi a piacere.

INSALATA DI SALMONE AFFUMICATO E SONCINO

Tempo di esecuzione 20′

Ingredienti per 4 persone
150 g di salmone affumicato affettato
150 g di insalata di soncino
1 cespo di radicchio rosso
4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
2 cucchiai di aceto di vino bianco
1 mazzetto di erba cipollina
Sale e pepe appena macinato
• Mondare il soncino e il radicchio; lavarli e asciugarli con un canovaccio pulitissimo. Tagliare il
radicchio a striscioline.
• Distribuire il soncino sul piatto di portata e mettervi al centro le striscioline di radicchio; adagiarvi sopra le fette di salmone.
• In una ciotola mettere un pizzico di sale, versarvi l’aceto e mescolare facendo sciogliere il sale; unirvi l’olio e un po’ di pepe appena macinato. Battere gli ingredienti con una forchetta finché
saranno emulsionati.
• Al momento di servire in tavola, irrorare l’insalata di salmone con la salsa appena preparata e cospargerla con l’erba cipollina lavata e tritata.

TLMBALLINI DI GAMBERI, PEPERONI E MELANZANE

Tempo di esecuzione 40′
Ingredienti per 4 persone

800 g di gamberetti 1 melanzana 1 peperone
4 pomodori maturi e sodi
1/2 spicchio d’aglio
1 scalogno
1 mazzetto di basilico
Qualche foglia di prezzemolo
5 cucchiai di olio d’oliva extravergine
30 g di burro Sale e pepe

Attrezzatura particolare 4 stampini

Spuntare la melanzana, pulire il peperone privandolo dei semi e dei filamenti interni; lavarli e tagliarli a cubetti.
• In un tegame con acqua in ebollizione far scottare i pomodori; scolarli, privarli della pelle, dei semi e dell’acqua di vegetazione; tagliarli a cubetti.
• Tritare finemente l’aglio e la metà dei cubetti di pomodoro; aggiungere una parte di basilico
spezzettata e un cucchiaio d’olio.
• Sgusciare i gamberi, lavarli rapidamente e asciugarli con un canovaccio pulito; dividerli a metà nel
senso della lunghezza. Imburrare gli stampini e, con i gamberi, foderarne il fondo e le pareti; insaporirli con un pizzico di sale e pepe.
• In una pentola, con poca acqua in ebollizione, far scottare i cubetti di peperoni e scolarli. In un tegame, possibilmente antiaderente, con 2 cucchiai di olio far cuocere i cubetti di melanzana, mescolandoli di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
• In un altro tegame con l’olio rimasto far appassire, senza colorire, lo scalogno tritato; aggiungere i cubetti di peperone e farli cuocere a fuoco moderato e a tegame coperto per 5 minuti circa. Unirvi le melanzane e i pomodori a cubetti; insaporirli con il sale e il pepe e cospargerli con il basilico rimasto, lavato e tritato.
• Mescolare bene. Togliere il tegame dal fuoco e riempire con il composto gli stampini foderati di
gamberi. Farli cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 7-8 minuti circa.
• Togliere gli stampini dal forno, capovolgerli su piatti individuali (eliminando l’eventuale acqua di
cottura); guarnire i timballi con foglie di prezzemolo lavate e un cucchiaio di pomodori tritati con
l’aglio e il basilico. Servirli caldi.

BOCCONCINI DI VERDURA AL FORNO

Bocconcìni di verdura al forno. Spuntare i fagiolini e le zucchine (1); tagliarli a pezze/ti (2); mettere le verdure in una terrina aggiungendo il pangrattato (3).

Tempo di esecuzione 40′ oltre il tempo di riposo

Ingredienti per 4 persone
200 g di fagiolini verdi
200 g di zucchine
200 g di broccoletti
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di basilico
50 g di pangrattato
2 cucchiai di panna
2 uova
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
Sale e pepe appena macinato
Per il condimento
300 g di pomodori San Marzano
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di basilico
4 cucchiai di olio d’oliva
extravergine
Sale e pepe

Spuntare i fagiolini, privarli dei filamenti e lavarli; spuntate le zucchine e lavarle; tagliare le verdure a pezzi. Mondare i brocoletti; lavarli con cura e dividerli in cimette. Far cuocere a vapore verdure preparate; scolarle tritarle finemente.
• Sbucciare la cipolla e l’aglio: lavarli e tritarli finemente. Lavare basìlico e tritarlo.
• Mettere tutte le verdure tritate (sia quelle cotte sia quelle crude) in una terrina; unirvi 40 grammi di pangrattato, le uova, la panna, il sale, il pepe e mescolare il composto. Coprire la terrina con pellicola trasparente e tenerla in frigorifero per un’ora circa.
• Nel frattempo preparare il condimento. Far scottare i pomodori in acqua bollente per un minuto;
privarli della pelle, eliminare i semi e l’acqua di vegetazione, tritarli grossolanamente. Lavare il basilico e spezzettarlo. Sbucciare l’aglio e schiacciarlo leggermente. In un tegame far scaldare l’olio e farvi imbiondire lo spicchio d’aglio; aggiungere i pomodori, il sale e il pepe e far cuocere per 7-8 minuti a fuoco vivace; eliminare l’aglio e aggiungere il basilico.
• Riprendere il composto dal frigorifero e formare dei bocconcini; passarli nel pangrattato rimasto e disporli su una placchetta da forno spennellata di olio. Porla in forno preriscaldato a 180 °C e far cuocere i bocconcini per 10-15 minuti, finché assumeranno un bel colore dorato.
• Togliere la placca dal forno, porre i bocconcini sul piatto di portata e servirli caldi accompagnandoli con i pomodori.

TARTELLETTE CON PANNA ACIDA E UOVA DI SALMONE

Tempo di esecuzione 40′ oltre i tempi di riposo

Ingredienti per 4-6 persone
Per la pasta
150 g di farina
70 g di burro
1 pizzico di sale
Per la farcia
1 ,5 di di panna freschissima
1 cucchiaino di succo dì limone
1 cucchiaino di yogurt intero
50 g di uova di salmone
Per gli stampini
1 noce di burro
1 cucchiaio di farina
Attrezzatura particolare
Stampini per tartellette del diametro di 3-4 cm circa

Preparare la pasta. Setacciare la farina con il sale; mettervi al centro il burro a pezzetti e lavorare rapidamente, con la punta delle dita, gli ingredienti ot¬tenendo un composto simile a tante briciole. Versarvi, al centro, 3-4 cucchiai d’acqua e impastare sempre rapidamente, senza lavorare troppo l’impasto; avvolgerlo con un foglio di pellicola trasparente e farlo riposare nella parte meno fredda del frigorifero per 30 minuti.
• Preparare le tartellette. Stendere la pasta in una sfoglia dello spessore di 2 millimetri circa;
foderare gli stampini leggermente imburrati e infarinati. Bucherellare la pasta e far cuocere le tartellette in forno preriscaldato a 180 °C per 15 minuti circa, finché saranno leggermente dorate. A metà cottura, togliere le tartellette dal forno e premere un poco con le dita la pasta al centro, affinchè non si gonfi. A cottura ultimata, toglierle dal forno e farle raffreddare completamente, prima di sformarle.
• Nel frattempo, in una ciotola, mettere la panna; aggiungervi il succo di limone e lo yogurt,
batterli con una forchetta e farli riposare in luogo fresco per almeno 2 ore.
• Mettere un cucchiaino di composto nelle tartellette di pasta preparate e distribuire, sopra
ognuna, 4-5 uova di salmone.