Pesi e misure in cucina Impariamo a cucinare


La tua bilancia in cucina #advertising EdicolaWalpi

Impariamo a cucinare – Pesi e misure in cucina

Misurare gli ingredienti prescritti per una preparazione gastronomica è una operazione da non sottovalutare: infatti, molto spesso, dalla precisione con cui questo la­voro viene svolto dipende il risultato che  potrà essere più o meno positivo secondo la cura impiegata.

Affinchè non sorgano equivoci le dosi devono essere indicate in base a metodi di misurazione  conosciuti  da tutti.  Solita­mente le quantità sono stabilite in base al sistema metrico decimale in grammi e con i loro multipli e sottomultipli, facil­mente determinabili da chiunque  se si hanno a disposizione una bilancia e un recipiente graduato.

Però, anche se abbastanza diffusi, la bilancia e il recipiente graduato non sono sem­pre presenti in tutte le case e anche quan­do sono disponibili risultano spesso poco amati da chi cucina. Come fare in questi casi? È possibile supplire tanto alla bilancia quanto al recipiente graduato misu­rando gli ingredienti con cucchiai e bic­chieri: certo questo sistema di misura può sembrare abbastanza empirico ma alla fi­ne si dimostra ugualmente efficace.

Per chi dunque non può o non vuole ser­virsi di questi strumenti e leggendo delle ricette in cui si dice… un cucchiaio di…, un bicchiere di…, una tazza di…, vuole cono­scere la quantità esatta, ecco una serie di prospetti che prendono in considerazione gli ingredienti e le definizioni più comuni.

In presentazione  sopra, pesi e misure di un venditore di spezie da un manoscritto francese del XV secolo.

Follow me!